CADORO
TUTTO CIÒ CHE NON SAPEVI SULL’OLIO

TUTTO CIÒ CHE NON SAPEVI SULL’OLIO

25 AGOSTO 2022

Portare in cucina la salute è sempre più un atto di prevenzione e amore, ed è per questo che la scelta dei prodotti è fondamentale se vogliamo intraprendere il cammino della longevità .

In questo senso è molto importante selezionare con cura la fonte di grassi da prediligere nelle nostre pietanze. La scienza in questo senso si è espressa da tempo, in quanto i danni provocati dai grassi “cattivi” sono ormai di più che confermati da innumerevoli ricerche.

A ragione di ciò l’Organizzazione Mondiale della Sanità sconsiglia l’uso dei grassi idrogenati nella produzione di alimenti e tra le accomandazioni del Codice Europeo contro il Cancro troviamo anche :“limitate i cibi molto calorici ricchi di zuccheri e grassi”.

Non tutti i grassi, però, sono dannosi, anzi alcuni apportano grandi benefici al nostro copro, sempre se usati con moderazione.

La grande differenziazione da fare in termini di grassi è tra acidi grassi saturi e insaturi. I primi sono particolarmente dannosi per il corpo, perché tendono a depositarsi a livello arterioso e ad alimentare l’infiammazione con il conseguente aumento del rischio cardiocircolatorio e non solo. Fonti importanti di grassi saturi sono le carni e i derivati, il latte e i formaggi, lo strutto e alcuni olii vegetali come l’olio di palma. L’enorme problema di questa fonte di grassi è che sono largamente impiegati dall’industria alimentare, e molti prodotti di uso comune ne sono ricchi , perciò il loro consumo seppur dannoso è enorme.

Altra tipologia di acidi grassi sono gli insaturi che si distinguono tra monoinsaturi, polinsaturi e acetilici. Sono considerati grassi “buoni” perché hanno caratteristiche opposte di quelli saturi, infatti contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo LDL, proteggono il cuore e tutto il sistema cardiocircolatori, tendono a migliorare gli stati infiammatori .

Le fonti più importanti di grassi insaturi sono la frutta secca, alcune tipologie di pesce ( come sgombro, salmone, sardine), l’avocado, l’olio di girasole. Ma l’alimento principe in questo senso è l’olio d’oliva, per molti versi da considerare un vero e proprio superfood.

La legge italiana regolamenta in maniera chiara il concetto di olio di oliva e lo definisce come il prodotto della raccolta e della spremitura dei frutti di Olea Europea Leccino più nota come Olivo.

Le sue proprietà sono straordinarie, in particolare sostiene:

  • L’APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO : Perché ricco, appunto, di grassi saturi;
  • L’INTESTINO: Essendo un alimento altamente digeribile e leggermente lassativo, qualità che permette una costante pulizia dell'apparato
  • PREVIENE L’INVECCHIAMENTO DELLA PELLE : Sia come alimento, sia ad uso topico perché ricco di Vitamina E
  • PREVENZIONE AL DIABETE: Aggiunto ad alimenti ad alto indice glicemico, come la pasta, abbassa l’impatto degli zuccheri sul corpo prevenendo malattie metaboliche come il diabete e migliorando il peso corporeo

 

Questo prodotto è talmente prezioso che esiste un vero e proprio sistema di tutela della qualità, infatti ogni lotto di olio prodotto e venduto in Europa deve rispettare rigorosi parametri stabiliti dalla Comunità Europea, che classifica l’olio di oliva in base a tre elementi fondamentali : il tipo di estrazione con cui l’olio è stato ottenuto, la sua composizione ( tra cui la percentuale di acidi liberi) e l’analisi organolettica.

Tra le varie tipologie in commercio, l’olio che rappresenta al meglio queste caratteristiche e che racchiude in se un grandissimo potenziale in termini di salute è l’extravergine di oliva, che dovrebbe essere presente in tutte le nostre tavole.

Seppur di vitale importanza, l’olio va comunque utilizzato con moderazione, idealmente 3/4 cucchiaio al giorno. Ciò che arricchisce ancora di più l’olio extravergine di oliva è il suo alto punto di fumo, ovvero la sua resistenza alle alte temperature, così da renderlo ideale sia consumato a crudo sua da cotto (sempre bene non bruciarlo)

Per anni il consumo di grassi è stato demonizzato in campo nutrizionale, in realtà i grassi sono essenziali per la nostra salute, l’importante è capire quali scegliere, perché se non poniamo attenzione al loro utilizzo le conseguenza fisiche potrebbero essere spiacevoli .

 

La vostra Nutrizionista
Dott.ssa Giulia Martin

 

Scopri di più sull'Olio Extravergine di Oliva Cadoro Bio


Richiamo Prodotto Filodiretto Punti Vendita